Il Giardino del Mago

IL GIARDINO DELMAGO 
Laboratorio di teatro solubile, ad alta digeribilità
 

Il laboratorio è aperto a tutti: l’attore è un bambino e non è necessario avere conoscenze pregresse per partecipare.
Il Giardino del Mago è un laboratorio,non è un corso e neanche una scuola,perché impariamo ricercando e lavorando insieme. Grazie alconfronto con l’altro scopriamo aspetti di noi stessi e mettiamo alla prova le nostre barriere, sviluppando la fiducia e l’ascolto.
Analizzeremo e vivremo il teatro come strumento dialettico, come mezzo euristico, come luogo delle relazioni e (suprattuttodel gioco.Intendiamo lavorare con un gruppo di non (o non ancora) professionisti sperimentando delle condizioni professionali, ovvero giocando molto seriamente
Lavoreremo sull’uso del corpo e della voce, sulla costruzione del gruppo attraverso la fiducia reciproca, sull’espressione di sé, sull’immedesimazione, sulla costruzione di personaggio, sull’improvvisazione singola e in gruppo. Ci approcceremo inoltre alla drammaturgia, alla messa in scena e alla costruzione collettiva di uno spettacolo.

Seguiremo le tracce di Stanislavskij, Grotowski, Yoshi Oida cercando di rubare loro quanto più possibile, per poi liberare il proprio personale impulso creativo (non crediamo nei metodi ma ascoltiamo i maestri).

Lavoreremo sullo sguardo, sulla visione. Cercheremo di portarvi a teatro da spettatori.

Il teatro non è una scienza esatta e non esistono formule valide per tutti. Cercheremo di mettere a fuoco l’individualità di ciascuno in un percorso progressivo di crescita collettiva, di ampliamento delle conoscenze e di rielaborazione degli stimoli raccolti.
 
(Intendiamdivertirci).

Il finale di questo percorso sarà una messa in scena costruita a partire dai materiali prodotti insieme, aperta al pubblico.

Il laboratorio avrà cadenza settimanale da Ottobre a Giugno.

Si consigliano abiti comodi e adatti al movimento 

Anche se si toglie al teatro la parola, il costume, la ribalta delle quinte persino lo stesso edificio teatrale, finchè resta l’attore e i suoi movimenti pieni di maestria, il teatro resta teatro. -V. E. Mejerchol’d-

Lunedi 20-23:30 I gruppo
Martedi 20-23:30 II gruppo
 
Info
Debora Binju Binci 3393968819